Biografia

Giuseppe Lovascio, nasce a Bari il 20.06.1963, da sempre risiede in Conversano, stupenda cittadina a sud est di Bari, nota per il suo patrimonio artistico e culturale. Padre di tre figli, sposato, è sindaco della cittá di Conversano dal 2008, da quando cioè vinse le elezioni a capo di una coalizione di centro destra.  Giuseppe Lovascio esercita la libera professione di avvocato presso la cittá in cui risiede dove ha un avviato studio legale specializzato in materia civile e penale.

Conseguito il diploma di Maturità presso il prestigioso Liceo Classico "Domenico Morea" a Conversano, Giuseppe Lovascio, decise di seguire le orme del padre Michele, iscrivendosi alla facoltà di Giurisprudenza, presso l'Universita degli Studi di Bari -oggi intitolata ad Aldo Moro- con il massimo dei voti. A pochi anni dalla laurea, svolti i due anni di pratica legale presso lo studio di famiglia, Giuseppe Lovascio ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato e dal 1991 è iscritto presso l'ordine degli avvocati di Bari.

Giuseppe Lovascio, si è da sempre distinto per il forte interessamento alla vita associativa, alla cultura e allo sport. Nel corso degli anni universitari, infatti, è stato presidente del LEO Club (giovani Lions) di Conversano nell’anno sociale 84-85. Non solo, ma l'anno successivo fù segretario del distretto LEO 108A (Puglia, Molise, Abruzzo, Marche e Romagna), e l'anno dopo ancora, fu eletto presidente del distretto LEO 108A (Puglia, Molise, Abruzzo, Marche e Romagna).

Dal 1990 al 1999 ha rivestito l'incarico di Giudice Conciliatore presso il Comune di Conversano, dimostrando rigore, diplomazia e un grande senso di giustizia.

Giuseppe Lovascio, da sempre vicino allo sport, dal 2001 al 2003 è stato presidente della squadra di calcio Atletico Conversano e dal 1996 al 2008, si è fatto portavoce delle esigenze delle società sportive di Conversano rivestendo l'incarico di presidente della Consulta delle associazioni sportive. Attualmente è uno dei tre soci sostenitori della Società Pallamano Conversano, campione d’Italia in carica, che forse, senza il suo supporto, oggi non sarebbe nemmeno più in gara in campionato.

Nel 2003 è avvenuto il suo debutto in politica, con il primo incarico da  Consigliere del Comune di Conversano, a cui ben presto è seguito anche quello di Capogruppo consiliare di Alleanza Nazionale (giugno 2003-aprile 2008).  Grazie anche alla sua esperienza come membro di tre commissioni consiliari permanenti, e come presidente della Commissione Consiliare Speciale della Sanità Comune di Conversano (settembre 2007-aprile 2008),  Giuseppe Lovascio ha iniziato a farsi conoscere tra la gente che, in poco tempo ha apprezzato le sue qualità politiche, eleggendolo primo cittadino e facendo, quindi, vincere alle elezioni comunali del 2008, la sua coalizione di centrodestra, in una cittá tradizionalmente di sinistra.

Dal 2010, Giuseppe Lovascio è stato eletto presidente dell'Ato Ba5 del settore rifiuti comprendente 21 comuni della Provincia di Bari, e nonostante l'essere riuscito a chiudere la discarica di Conversano, continua ad essere protagonista delle campagne a tutela della salute dei cittadini e dell'ambiente.

Tra le sue battaglie, non ultima, quella per impedire la chiusura dell'Ospedale di Conversano Florenzo Iaia.

Nel 2013 Giuseppe Lovascio è riuscito a raggiungere un altro risultato storico: con 8504 voti (il 51,71% delle preferenze) è stato confermato, al primo turno elettorale, sindaco della Città di Conversano. 

 

Rassegna Stampa