TURISMO, CONVERSANO TRA LE BEST PRACTICE DELLA PUGLIA

FullSizeRender

CONVERSANO (BARI) – Continua l'ascesa di Conversano nel settore del turismo. Dopo la diffusione da parte dell'Istat dei dati riguardanti le strutture ricettive della nostra città (triplicate in 12 mesi), buone notizie arrivano anche dalla Regione Puglia che, proprio nei giorni scorsi, ha diffuso i dati relativi all'affluenza turistica ottenuti nel corso della scorsa estate. Su un articolo pubblicato domenica scorsa sulla Gazzetta del Mezzogiorno a firma di Donatella Lopez, la Puglia viene incoronata regina di questa estate 2017 con arrivi cresciuti di circa un punto percentuale rispetto al 2016, e con un aumento del 4% per ciò che riguarda l'incremento delle presenze. Tra i capoluoghi di provincia che hanno riscosso maggiore successo figurano Taranto e Bari con un incremento degli arrivi del 3% e delle presenze dell'8%. Ancor meglio i dati sul tutto il territorio provinciale barese con un incremento degli arrivi del 7% e delle presenze del 16%. Si tratta di dati provvisori che non tengono conto, poi, degli affitti in nero: basti pensare che su air b&b gli annunci sono stati 22mila a fronte di 6mila strutture registrate.

Entusiasta dei dati Francesco Caizzi presidente della federalberghi che, proprio nel corso della sua intervista ai microfoni della Gazzetta cita le ottime performance di Conversano, Bitonto e Polignano, sottolineando come gli eventi culturali e la promozione del territorio abbiano permesso di richiamare turisti, quindi fare business in una regione tendenzialmente a vocazione balneare. A suggellare il momento positivo della città di Conversano, poi, l'impaginazione della pagina della Gazzetta dove spiccano le foto del castello di Conversano e della lama monachile di Polignano.   

Soddisfatto dei risultati raggiunti il sindaco di Conversano Giuseppe Lovascio: "abbiamo sempre investito nella cultura", ha dichiarato il primo cittadino, "siamo assolutamente convinti che il nostro territorio continuando in questa direzione, sarà in grado di ottenere un numero sempre maggiore di soddisfazioni in campo turistico con ovvie ricadute in campo occupazionale".  

Rassegna Stampa