ACQUISIZIONE LOCALI DEL CASTELLO, RISULTATO STORICO PER LA CITTA'

Conversano Castello_2

CONVERSANO (BARI)  -Quello che abbiamo raggiunto è un risultato storico per la Città di Conversano e che pone le basi per l’implementazione di quel progetto di gestione e sviluppo dei beni di proprietà Comunale”. Così Giuseppe Lovascio ha commentato l’avvenuta acquisizione al patrimonio comunale, delle aree del Castello di proprietà demaniale. Fino ad oggi, infatti, sebbene diversi immobili (alcuni dei quali già utilizzati dal Comune) erano solo nella disponibilità del Comune, ci si trovava di fronte ad una frammentazione delle proprietà: alcune dell’Ente ed altre dello Stato.

Ciò rendeva difficile qualsivoglia programmazione in quanto bisognava tener conto del fatto che vi erano due differenti proprietari con tutti i problemi che ciò comportava in termini di bandi, interventi strutturali e manutenzioni. D'ora in poi, invece, con il passaggio di proprietà degli immobili del demanio al comune di Conversano sarà possibile semplificare tutte le procedure di gestione.

 Un risultato eccellente, frutto di anni di duro lavoro, e che consentirà – assicura Lovascio – “di portare a termine il restauro, la valorizzazione e la gestione unitaria di tutte le aree di proprietà e quindi, non da ultimo, l’utilizzo nel migliore dei modi del recente finanziamento ottenuto di un milione e trecento mila euro”. 

 

Ad evidenziare il duro lavoro svolto anche il Direttore dell’Agenzia del Demanio per Puglia e Basilicata Vincenzo Capobianco.“ L’amministrazione in questi anni ci ha molto pressato e allo stesso tempo si è impegnata tantissimo per raggiungere questo risultato. Grazie al sindaco precedente Giuseppe Lovascio ed al commissario prefettizio Rosa Padovano,  siamo riusciti a compiere l’atto di trasferimento e a portare a termine questo ambizioso progetto”. 

Rassegna Stampa