10 MOTIVI, IN 10 OPINIONI, PER DIRE SI ALLA PISTA CICLABILE!!!

CONVERSANO (BARI) - In questi giorni, dopo l'avvio dei lavori, si fa un gran parlare della pista ciclabile in via Matteotti, un'opera importante in grado di ridare il giusto rilancio alla mobilità urbana. Non sono mancate le polemiche, qualche malumore, ma in tanti hanno accolto con positività il coraggio dell'Amministrazione Lovascio nell'avviare un progetto innovativo dai cui far partire una vera e propria rivoluzione culturale per la città. I motivi per cui realizzare una pista ciclabile in pieno centro, sono tanti, ed è per questo che abbiamo voluto riassumerli nelle opinioni di 10 conversanesi, scelti a caso dall'Ufficio Stampa di Giuseppe Lovascio.

Ognuno di loro ha detto la propria, indipendentemente dal lavoro che svolge e dalla rilevanza che ha nella nostra comunità. Semplici pareri. Ad onor di cronaca, va detto che sono state contattate in totale, e in maniera del tutto arbitraria, 16 persone, tra cui, le 10 che seguono (tranne una, tutte estranee alla vita politica), ed altre sei a cui abbiamo promesso di non nominarli. Tra queste sei persone, due sono appartenenti a forze politiche dell'attuale opposizione cittadina che, come prevedibile, si sono dette contrarie alla pista ciclabile di via Matteotti. Uno di loro è un ex assessore che si è dichiarato contrario, due appartengono al mondo dell'associazionismo e si sono detti contrari, ed un'altra persona che pur dichiarandosi favorevole, ha chiesto di non essere nominata. Raggiunto il numero delle 10 persone favorevoli, il nostro giro di telefonate si è fermato sul risultato di 11 a 5 per i favorevoli. Ecco, quindi, i motivi e le opinioni delle persone contattate e a cui è stata fatta la domanda: sei favorevole alla pista ciclabile in via Matteotti? Se si, perchè?

1) Sono favorevole perché ne trarrà beneficio la viabilitá e perché si tratta di una bella iniziativa. Unica osservazione è che forse avrei fatto il senso unico, in senso contrario a quello individuato (Rocco Cicalese, Maresciallo dei Carabinieri)  

2) Sono favorevole perché la pista consente di utilizzare la bici in sicurezza nella nostra amata città (Cosimo Covito, avvocato

3) Sono favorevole perché la pista consentirà di andare in giro in bici in modo tranquillo e perché consentirà di lasciare definitivamente le auto a casa (Antonio Innamorato, presidente della Associazione Compagnia del Trullo

4) Sono favorevole perché migliorerà la viabilità, ci sarà una riduzione delle auto in giro e perché sono amante della bicicletta e, attualmente, non ci sono strade idonee da percorrere in bici (Tersa Satalino, avvocato

5) Sono favorevole perché la pista è un segno di ammodernamento della nostra bella città e poi invoglierebbe anche me ad andare in bici (Alessandro Venerito, manager

6) Sono favorevole perché la pista è un segno di civiltà di un paese che grazie al coraggio dell'amministrazione, cambia le proprie abitudini. Sono convinto che i cittadini che oggi sono contrari, tra qualche mese si ricrederanno. Inoltre queste iniziative, se accompagnate con maggiore entusiasmo, farebbero bene alle stesse attività commerciali. (Antonello Magistà, titolare ristorante il Pashà)

7) Sono favorevole perché la pista ciclabile è segno di modernità e civilità (Franco Rosato, pensionato)

8)Sono favorevole perché la pista rende via Matteotti più vivibile e sono contento di questa iniziativa (Francesco Paolo Solfrizzi, titolare del negozio la Tartaruga di via Matteotti

9) Sono favorevole perché sono un ciclista e perché cerco di usare auto il meno possibile (Vincenzo Teofilo, sottotenente di Polizia Municipale)

10) Sono favorevole perché una pista ciclabile a Conversano serve per famiglie e per la sicurezza stradale. È un'opera importante per gli amanti della bici (Vincenzo Lippolis, presidente dell'associazione Sapori in Conversano). 

Per finire, abbiamo raccolto anche l'opinione del sindaco Giuseppe Lovascio che ha sottolineato come la pista ciclabile rappresenti l'inizio di un cambiamento culturale per la nostra città, in grado di rilanciare la mobilità, di incrementare il turismo e le passeggiate a piedi. Anche il vice sindaco Carlo Gungolo è intervenuto sull'argomento dichiarando che "è necessario non avere paura per certe scelte ed, infatti, alla gente chiediamo coraggio per entrare nell'ottica di una diversa mobilità". Favorevole anche l'assessore Pasqualino Sibilia "perché penso" ci ha detto,  "che dalla pista ciclabile derivino tante opportunità, come quella di legare il centro storico con altri centri nevralgici della città, a vantaggio del turismo, ma anche degli stessi cittadini". Infine, favorevole anche l'assessore Giuseppe Locorotondo che ha sottolineato come sia arrivato il momento di cambiare le abitudini di una città che ha bisogno di crescere.

Rassegna Stampa