GLI ISPETTORI DEL MINISTERO PROMUOVONO LA PISTA CICLABILE. ECCO IL VERBALE

14725-6-CONVERSANO (Bari) - La pista ciclabile é a norma ed inserita in un progetto serio, ponderato ed approfonditamente studiato. A certificarlo sono stati gli ispettori del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, accorsi a Conversano a seguito di un esposto presentato da sei commercianti di Via Matteotti. Nell'esposto si denunciava di tutto: la non sicurezza, lo spreco di fondi pubblici, l'assenza di attraversamenti pedonali, la mancanza di segnaletica ed in particolare che si trattava di un progetto disomogeneo. L'intervento degli ispettori ha finalmente fatto chiarezza e a letteralmente spazzato via le chiacchere che si sono fatte nel corso di questi mesi, a partire dall'opposizione e a finire ai giornali locali che hanno dedicato interi servizi al fatto che la pista non fosse a norma.

Al termine del sopralluogo, (effettuato alla presenza del geom. Bellino Francesco, ispettore del Mit, dell'assessore Carlo Gungolo, del direttore Area di Vigilanza del Comune Giovanni Di Capua, dell'impresa costruttice rappresentata dal Sig. Massimo Di leo, dei progettisti rappresentati dall'Arch. Domenica Tinelli, del PI Gadaleta Giuseppe e del sig. Massimiliano Daniele rappresentante dei commercianti che hanno presentato il reclamo),é stato redatto un verbale che, di fatto, precisa solo che, finché l'opera non sará ultimata, non puó essere utilizzata. Nulla viene detto sulla sua presunta insicurezza e sulla sua disomogeneità. Anzi, gli ispettori hanno preso visione del progetto di segnaletica e l'hanno ritenuto conforme al Codice della Strada. Tra i presenti c'era anche il tecnico dei commercianti, dott. Gadaleta che ha confermato la bontá del progetto, suggerendo una divisione tra lo spazio riservato ai ciclisti e quello riservato ai pedone. Via Matteotti, quindi, é stata nuovamente transennata cosí come richiesto dagli Ispettori del Ministero e sará riaperta al traffico delle bici a completamento della segnaletica. Una grande soddisfazione per il sindaco Giuseppe Lovascio, per l'assessore Carlo Gungolo, per il dirigente dell'ufficio Tecnico Lorusso che da mesi lavorano su questo progetto, cercando di fare del loro meglio per il bene della cittá. L'ok da parte del ministero non fa altro che confermare la bontà del lavoro svolto, ma soprattutto la professionalitá di tutti coloro che ci hanno lavorato.

 

IN ALLEGATO IL VERBALE REDATTO

Allegati:
Scarica questo file (verbale.pdf)verbale.pdf[ ]1104 Kb

Rassegna Stampa