GIANFRANCO JANNUZZO E MILENA MICONI APRONO LA STAGIONE TEATRALE

CONVERSANO (BARI) -È partita ieri sera la stagione teatrale conversanese. Le scene del palco del teatro Norba sono state calcate da Gianfranco Jannuzzo e Milena Miconi, protagonisti dello spettacolo "Cercasi Tenore" per la regia di Giancarlo Zanetti. Uno spettacolo divertente, una commedia che ha intrattenuto la platea del Norba garantendo oltre due ore di spettacolo. Per i protagonisti, a fine esibizione, applausi e complimenti da tutti. La stagione teatrale prosegue: il 18 gennaio, sarà di scena “L’arte della commedia”, di Eduardo De Filippo ed una compagine messa su da Teatro Minimo, in coproduzione con Teatri Abitati, una rete del contemporaneo, Assessorato alla Cultura del Comune di

Andria / Festival Castel dei Mondi, Fondazione Teatro Piemonte Europa e Fondazione Pontedera Teatro. Il classico  rapporto tra finzione e realtà è l’argomento di discussione tra Campese, capocomico di una compagnia in difficoltà, e il Prefetto appena insidiatosi che si rifiuta anche solo di accettare l’invito del capocomico ad assistere ad una sua commedia con la speranza di invogliare la gente ad andare a teatro. Sarà proprio la fusione tra finzione e realtà ad essere protagonista della beffa ai danni del Prefetto su cui si sviluppa la trama della vicenda. L’8  febbraio sfileranno Paola Quattrini, Debora Caprioglio, Rosario Coppolino in “Mamma ce n’è due sole”, narrazione intorno ad una simpatica donna di mezza età che decide di incontrare il figlio avuto a 20 anni e poi dato in adozione. Una commedia che diverte con eleganza ed ironia, su un tema tipicamente italiano, con un cast degno di nota. Il 24 febbraio Maccabeteatro con Moby Dick, poema del mare e della mia anima immortale con Elisa Barucchieri, Giancarlo Luce, Totò Onnis, prodotto nell’ambito di Teatri Abitati – Una rete del contemporaneo, PO FESR Puglia 2007-13 Asse IV. Questo Moby Dick si incarna in un poema shakespeariano: immerso nella Bibbia e nel salso del mare, ne esce carico di tragicità, con tanto di maledizione e di profezia, e un fato irrimediabile dal primo istante, dal primo salpare, dalla prima apparizione dello spettro del capitano Achab, un po'Macbeth e un po' Lear, che non può far altro che correre verso il proprio destino di morte distruzione e immortalità. A marzo, il 6 marzo, Claudio Santamaria e Filippo Nigro in “Occidente solitario”, di Martin Mcdonagh, la regia di JUAN DIEGO PUERTA LOPEZ. Un paese in Irlanda che potrebbe essere un luogo universale, due fratelli sempre sull’orlo del conflitto, anche per colpa delle loro strane fissazioni; un giovane prete che cerca di mitigare  le loro liti ma è anch’egli debole e fragile e una donna, unica figura  femminile, che cerca a suo modo di confortarlo. Questo è l’ambiente messo in scena magistralmente dal regista che ha indicato una possibile chiave di lettura della sua opera nell’affermazione di Samuel Beckett: “Non c’è niente di più comico dell’infelicità”. La musica caratterizzerà gli altri due lavori proposti: il 23 marzo Donatella Sgobba in  “SI FA PRESTO A DIRE MUSICAL”, con la partecipazione straordinaria di Christian Ginepro e con i ragazzi della Compagnia Glitter: Nunzia Abbracciavento, Angelo Angelini, Alessandro Basta, Nicola Cecere, Monica De Giuseppe, Daniela Iachetti Amati, Marco Leone, Manuela Velletri, accompagnamento musicale: Ottavio Savoia, coreografie e regia di CHRISTIAN GINEPRO. Classici da spettacoli di successo come Cabaret, The Producers, Cantando sotto la pioggia, Sette spose per sette fratelli, A chorus line. Ad accompagnare i due professionisti i ragazzi  della Compagnia Glitter, giovane compagnia pugliese diretta da Teresa Cecere e al pianoforte, reduce dal tour con Loretta Goggi in “SPA Solo Per Amore”, il maestro Ottavio Savoia. Insomma indimenticabili colonne sonore, coinvolgenti coreografie, momenti di esilarante comicità, notevoli performance musicali, riflessioni sul difficile quanto affascinante mestiere dell’attore-interprete che deve saper ballare, cantare e recitare. Il 12 aprile ecco la Compagnia di Marienbad  con FIGURAS, una tangueide, con Barbara Certini, Marcella De Marinis, Oscar Genovese, Giandomenico Ledda, Elena Stabile , aiuto regia e sound design di Niky D’Attoma, scenografia di Francesco Arrivo , scritto e diretto dal conversanese PASQUALE D’ATTOMA.

Rassegna Stampa