Presentazione Liste | Giuseppe Lovascio

Giuseppe Lovascio ha presentato ufficialmente alla città le sei liste che lo sosterranno

“Entusiasmo, coesione, governabilità, competenza: questo siamo noi!”

Entusiasmo. È la parola d’ordine con la quale Giuseppe Lovascio ha salutato le sei liste che lo sosterranno alle Amministrative del 20 e 21 settembre. In un Anfiteatro Belvedere gremito, ma ossequioso del rispetto delle norme anti-Covid, Lovascio ha presentato ufficialmente alla città di Conversano i 96 candidati della coalizione, chiamati a loro volta sul palco dai rispettivi coordinatori.

LE LISTE

Cultura pugliese, con Lovascio liberi, Germogli per il futuro, Conversano per tutti, Conversiamo per la città, Popolari con Lovascio Sindaco: sono le civiche che lo sosterranno nella competizione elettorale entrata ormai nel vivo. La presentazione dei candidati è stata preceduta da un breve ma intenso discorso dello stesso Lovascio:

“SERVIZIO E DISPONIBILITÀ”

“Questa è una coalizione che vuole mettersi al servizio di questa città: ed il servizio e  la disponibilità rappresentano lo spirito con il quale abbiamo governato  per quasi dieci anni. Abbiamo ascoltato tanto, per mettere in pratica quello che ci chiedeva la città. Abbiamo provato a caratterizzarla-prosegue Lovascio- facendo quelle cose che sono poi state apprezzate dalla gente. Oggi vogliamo dimostrare che gruppo siamo, cioè  sei liste composte da persone che hanno voglia di lavorare, di spendersi per la popolazione, che si mettono in gioco e ci mettono la faccia, che dimostrano coesione e  unità di intenti, proprio quello che tutti cercano.

“GARANZIA DI GOVERNABILITÀ”

Noi abbiamo voglia di mettere pace, di regalare tranquillità, serenità e creare quella riappacificazione sociale che consenta di lavorare bene e di vivere meglio la bellezza di Conversano. La nostra coalizione è garanzia di governabilità, che poi è quello che abbiamo già dimostrato per quasi dieci anni. Ci stiamo riproponendo con un entusiasmo assolutamente rinnovato- aggiunge Lovascio- ma il nostro progetto non ha mai smesso di lavorare per la città. Lo abbiamo fatto anche in questi due anni in cui eravamo all’opposizione, ruolo svolto sempre con spirito costruttivo, approfondendo argomenti e  tematiche, aprendo le porte all’ascolto e alla disponibilità”. Lovascio entra poi nel merito delle liste: “Cinque di queste sei liste fanno parte di questa storia, poi si è aggiunta “Conversano per tutti” che ha voluto credere nel nostro progetto. Questo ci riempie di orgoglio, perché vuol dire che siamo aumentati e non diminuiti, aspetto che ci regala sorrisi e ulteriore entusiasmo”. Nella parte finale del suo intervento Giuseppe Lovascio fissa alcune priorità:

“RIAPERTURE, CULTURA, SENSO DI COMUNITÀ E SANITÀ”

“dobbiamo riaprire il secondo piano del Castello,  il punto di informazione turistica, la Pinacoteca, compatibilmente con le regole di sicurezza sanitaria, che sarà il primo tema di cui si dovrà occupare chiunque andrà a  governare. C’è tanto da fare e ripensare: il punto di Primo Intervento e il Pronto Soccorso diventano punti fondamentali del programma, già inseriti in un accordo con la Regione Puglia firmato dal sottoscritto. Dobbiamo riaprire alla Cultura, recuperando quel senso di comunità che dobbiamo sviluppare col nostro tradizionale sorriso, che non vuol dire  riposo, ma apertura al lavoro, alla voglia di mettere in mostra muscoli ed energie a favore di Conversano. Il nostro programma è ricchissimo: entreremo nel merito dei temi ambientali, delle opere pubbliche, della mobilità, dell’Agricoltura, dei Settori produttivi.

“CONVERSANO MERITA DI TORNARE AL TOP”

A proposito di opere pubbliche- specifica Lovascio- dobbiamo riprendere un percorso al termine del quale avevamo lasciato dodici milioni di euro di finanziamenti, spesi soltanto in piccola parte in questi due anni”. La conclusione del suo intervento è improntata ancora su entusiasmo ed ottimismo: “credo tantissimo in questo gruppo di lavoro. Spero di rivedere Conversano al top, perché lo merita e perché lo meritiamo tutti noi per l’amore che ci mettiamo”. Il programma elettorale integrale  è disponibile (e scaricabile) sul sito ufficiale

Condividi il post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email